Cosa fa un social media manager per l’architettura e il design?

Ormai tutti hanno uno o più profili social, ma come gestirli al meglio? In questa guida ti spiegheremo cosa fa un social media manager e ti racconteremo la nostra storia nel settore dell’architettura e del design.

I social media sono ormai parte integrante di qualsiasi strategia di marketing e se in principio il loro utilizzo veniva circoscritto a pochi settori, oggi non ne scappa nessuno: si tratta di uno strumento potenzialmente potentissimo, ma solo se ben utilizzato.

Cosa fa un Social Media Manager?

Un Social Media Manager si occupa della completa gestione dei Social Media scelti dalla realtà aziendale o dal singolo professionista: da Instagram a TikTok, ma anche Linkedin o Facebook per esempio. 

Gestire la presenza aziendale sui social media significa allineare l’immagine e il racconto della realtà al linguaggio delle piattaforme in ottica del raggiungimento di un obiettivo, che va dal desiderio di aumentare la propria conoscenza online, rafforzare o costruire la propria reputazione o raggiungere più clienti solo per fare alcuni esempi. Tra i compiti specifici di un Social Media Manager troviamo l’ideare e montare i contenuti, scrivere i testi, analizzare i dati, dialogare con la community e rimanere aggiornati rispetto all’evoluzione del canale. 

Come social media manager noi gestiamo attivamente tutti i social media dei nostri clienti, occupandoci della strategia, del piano editoriale fino alla creazione dei singoli contenuti e alla gestione attiva dei loro canali. 
Grazie alla nostra formazione come architette sappiamo utilizzare tutta la suite Adobe che ci aiuta nella post-produzione fotografica e nel montaggio di video (anche se oggi esistono ormai tante altre alternative più facili ed economiche come Canva o Capcut): in questo modo riusciamo quindi a liberare il cliente da molti oneri, lasciando a lui solamente il compito mensile di revisionare i contenuti prima della loro pubblicazione.

Come diventare un Social media manager? Esiste un corso per SMM?

Per svolgere la professione di Social Media Manager non è sempre necessario avere in mano uno specifico titolo di studi universitario. Anche se sicuramente le università di comunicazione e marketing sono molto vicine alle tematiche base della figura di Social Media Manager, noi abbiamo iniziato la nostra attività senza una laurea specifica nel settore, ma anzi partendo da molto più lontano: l’architettura. 

Era il 2020 quando abbiamo iniziato a seguire prima video su youtube, poi corsi su piattaforme e-learning come Learnn. Ma a fare la differenza è stata l’esperienza maturata come social media manager sul campo, prima con la nostra pagina Instagram gentlepills, poi con i primi progetti gratuiti e, infine, con i primi clienti. 
Se hai bisogno di aiuto per trovare un Social Media Manager prenota una chiamata gratuita per parlarne insieme a noi 😉

Social Media Manager nel mondo dell’architettura e il design

Ciò che per noi ha fatto la differenza nel diventare Social Media Manager è stata la nostra verticalità nel settore del design e nell’architettura. All’inizio la parola “nicchia” ci sembrava inflazionata e super utilizzata in tutti i corsi e blog che leggevamo, ma esiste una ragione ed è ben precisa: trovare il proprio settore di riferimento significa saper riconoscere una necessità reale e, quindi, poter proporre una soluzione attraverso un servizio.

Unendo la nostra formazione in architettura alla passione ed esperienza nella comunicazione sui social media, è così che ad oggi abbiamo avuto modo di lavorare con molte realtà del settore, come social media manager e content creators, ma anche come consulenti per la comunicazione online.

👉🏻 Se stai cercando un social media manager prenota una chiamata gratuita con noi  

👉🏻 Se vuoi migliorare la tua comunicazione sui social media parliamone in consulenza